Tornei Poker Online

Poker  online: Texas Hold em

Fare strada nei tornei di poker online è difficile e, in particolare nei deep stack tournaments, uno dei dettagli più problematici da analizzare e da imparare è sicuramente  quello del controllo del piatto.

Imparare man mano a tenere sotto controllo le dimensioni dei piatti giocati ha come fine quello di puntare a grandi piatti nel momento in cui possediate delle ottime mani, viceversa puntare a giocare piccoli o discreti piatti in relazione alla mano che avete.

Nel momento in cui voi e i vostri avversari avete un grande stack ci sono due dettagli importanti da tenere sempre a mente e da osservare scrupolosamente: il modo in cui giocano i vostri avversari e quanto vale il flop; prima di puntare le vostre chips all’interno del piatto è sempre bene dare un’occhiata agli altri giocatori che prenderanno parte al piatto: ad esempio in un tavolo loose, in cui gli altri giocatori giocano diversi range di mani, è meglio provare a giocare piatti di ridotte dimensioni, se non si ha la certezza assoluta di avere una mano migliore o il nuts.

Con un esempio si capiranno diverse cose: avete in mano una coppia di regine e un vostro avversario che ha giocato tante mani ha chiamato il vostro rilancio preflop (il flop è J-9-7 e voi non siete out position): un bet in questi casi è davvero rischioso perché porterebbe un giocatore loose-aggressive a mettervi all-in; la mossa migliore  è un check-call o check-raise.

Invece se siete in posizione, contro degli avversari con questo stile di gioco, sarà molto più facile gestire e controllare il piatto, perché potete rispondere chiamando o con un rilancio contro la loro puntata iniziale e, comunque, anche in caso di all-in avrete sempre abbastanza tempo per foldare.
L’altro aspetto da tenere a mente è quanto vale il flop: è sempre bene, dopo il flop, riflettere sul board prima di prendere iniziativa, anche se siete in testa, pensando a quale avversario potrebbe battere la vostra mano o avere carte che giustifichino una chiamata.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply