Strategie: Suited Connector e le Offsuited Connector

Poker online

Quest’oggi continueremo a parlare del mondo del poker Texas hold’em, e analizzeremo un altro aspetto dei tornei sit & go, ovvero quello relativo alle più sottili strategie: dopo aver imparato le regole principali a cui ispirare il nostro stile di gioco, adesso è arrivato il momento di affilare le armi e conoscere altri piccoli dettagli che possono fare la differenza.

Uno dei tanti dettagli è sicuramente quello relativo alle suited connector e le offsuited connector.
Le prime sono carte consecutive appartenenti allo stesso seme, mentre le seconde sono carte sempre consecutive, ma di diverso seme.

In questi tipi di tornei sit & go, ci si può spesso imbattere in situazioni tali per cui c’è un po’ di incertezza su come affrontare questo tipo di carte: dare una risposta a questi dubbi è essenziale anche per non perdere troppe chip e sapere quando e come giocare queste carte.

Il momento migliore per utilizzare queste carte è sicuramente la prima fase, quella in cui i bui sono modesti e con un investimento minimo è possibile vedere il flop.

Quando siamo al flop, bisogna prima di tutto legare un punto, avendo quindi un ritorno sotto il profilo delle chip, senza concedere punti maggiori ai nostri avversari e, inoltre, è opportuno stare attenti a quanti giocatori entrano nel piatto: un minor numero di avversari significa maggiori possibilità di vincere il piatto.

Un altro aspetto importante che non bisogna sottovalutare è quando si ottiene una draw: è d’obbligo valutare sempre le pot odds e fare la decisione più saggia, se entrare o meno nel piatto.

Le suited ace sono invece carte composte da un Asso più un kicker basso dello stesso seme e il loro utilizzo ricalca quello delle suited connector, avendo sempre come obiettivo il nutflush: in caso di top pair è meglio foldare se c’è il pericolo di perdere la maggior parte del nostro stack, mentre se si lega un colore dovranno essere giocate come le suited connector.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply