Strategia Poker: Rubare Bui

Poker online: Toreni sit&go

Altre importanti tattiche di gioco su pokeronline.tv : oggi parliamo sempre di poker texas hold’em, in particolare di una fase della partita molto importante, ovvero quella in cui bisogna rubare i bui: ci concentreremo e analizzeremo a fondo questo aspetto, perché è essenziale per capire come rilanciare.

Innanzitutto per arrivare alla fase finale di un torneo multitable, è fondamentale guadagnare prima del flop, rischiando il meno possibile e mantenendo uno stack che consenta di pagare ogni giro di bui e i possibili ante che piano piano diminuiranno il tuo budget.

In questo contesto rilanciare per rubare i bui diventa una mossa decisiva e a cui bisogna prestare la giusta attenzione: si perderanno alcuni piatti a favore dei nostri avversari, ma è una tattica che paga con il tempo.

Creando al tavolo un’immagine aggressiva prima del flop, convincerai gli avversari a seguirti anche quando avrai ottime mani, traendo, per il tuo stack, quindi il massimo profitto.

Per avere più possibilità di prendere i bui è necessario fare attenzione alla posizione, che è fondamentale: bisogna giocare chiusi da early position, giocando solo monster hand o AK e coppie simili, e giocare aggressivi da late position, rilanciando ogni volta.

Se la vostra posizione è quella di cut-off, ossia prima del bottone, è consigliabile rilanciare con mani come ad esempio 9-10 suited o Ax o due figure; se un vostro avversario parla prima di voi e rilancia una somma pari al 10% del vostro stack allora avrà sicuramente una buona mano ed entrare con una chiamata potrebbe avere l’effetto opposto, quindi è opportuno scegliere tra andare all-in o foldare.

Molte volte è troppo un raise-all da bottone per cercare di rubare i bui, perché basta anche un raise sostanziale e in ogni caso si può comunque sempre foldare.
Ricordatevi: guadagnare più chips possibili nelle prime fasi per poi avere un buon stack da portare fino in fondo. Questi consigli vanno benissimo per tornei a livello medio-alto, mentre a livelli bassi è meglio sempre analizzare il tavolo e gli avversari e poi scegliere la strategia giusta.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply